Privacy Policy
Seleziona una pagina
Rabbia, gelosia, competizione ? Piacere sono Holly dei Fiori di Bach

Rabbia, gelosia, competizione ? Piacere sono Holly dei Fiori di Bach

Oggi continuiamo  il nostro viaggio facendo conoscenza con un altro Fiore di Bach: Holly.

Il problema fondamentale di Holly è che Rifiuta l’amore.

“A volte sono assalita dalla gelosia-invidia-vendetta-sospetto e non ammetto a me stessa/o di avere problemi.”

 

QUALE È IL DIALOGO INTERIORE DI HOLLY ?

  • “Emotivamente sono molto esigente
  • “Spesso ho paura di essere tradita
  • “Vivo in un ambiente molto competitivo e la competizione mi piace”
  • “Provo spesso attacchi di rabbia, invidia, rancore
  • “La mia tolleranza si riduce a zero quando mi viene negato l’amore”
  • “Quando mi arrabbio ce l’ho con tutto il mondo”
  • “Come si fa a non essere gelosi delle persone che si amano?”
  • “C’è sempre qualcuno che ti vuole imbrogliare o che ti parla alle spalle”
  • “Non mi fido di nessuno”
  • “Qualcosa di cui vendicarmi la trovo facilmente”
  • “Mi sono sentita più volte privata dell’amore dei miei genitori o del partner”
  • “Mi dicono che provo odio, rancore, vendetta, gelosia ma io non me ne rendo conto”

 

CARATTERISTICA

E’ il fiore di chi si sente escluso dal mondo e non accettato.

Può lottare fino alla fine per non permettere ad altri di assumere il controllo della sua vita.

È una persona intelligente, attiva, piena di energia e di risorse.

È molto sensibile e vive con grande intensità le emozioni.

Nella sua vita l’amore è al primo posto, ma spesso si trova separato da esso perché è in uno stato di protezione.

Quando l’amore gli viene negato, scatta la reazione nella quale produce veleni dell’anima: irritazione, Rabbia, Permalosità, sfiducia, Sospetto, competizione, gelosia, Invidia, malizia, vendetta, prepotenza, Odio.

E arrabbiato perché ferito da delusioni e dolori del passato.

 

COSA FA IL FIORE ?

Risana le ferite e restituisce la capacità di amare.
Permette di perdonare sciogliendo l’odio e favorendo condizioni di maggior benessere emozionale.

Elimina le tensioni muscolari di chi sta sempre in guardia a difendersi.

 

IMPORTANTE PER L’AUTOUTILIZZO

E’ un fiore che non deve mancare tutte le volte che viviamo situazioni di vita in cui ci sentiamo feriti per l’ennesima volta.

Quando vorremmo “spaccare tutto” o vedere qualcun altro soffrire per la rabbia che abbiamo nei suoi confronti.

Ogni volta che abbiamo un progetto professionale o di business da portare avanti e ci rendiamo conto di non fidarci dei nostri collaboratori, soci o dipendenti.

 

UTILIZZI PARTICOLARI

Quando c’è un’eruzione cutanea intensa, acuta, sia di origine allergica che infettiva.

Quando cuore e fegato e relativi meridiani energetici, hanno bisogno di sostegno.

Si utilizza anche come catalizzatore quando c’è un quadro confuso in una persona attiva che ha bisogno di far emergere le sue vere necessità profonde.

Centaury: conoscere i Fiori di Bach

Centaury: conoscere i Fiori di Bach

Oggi è il momento di conoscere Centaury.

Questo è il secondo articolo che scrivo con l’intento di accrescere la conoscenza di te stessa/o e aumentare la Consapevolezza.
In questo periodo sto facendo tantissimi Test Online sui Fiori di Bach e vedo che la maggior parte delle persone “vuol sapere” che cosa vogliono dire o a cosa corrispondono, i Fiori di Bach che sono usciti dal Test.

Per questo e per semplificare la ricerca, ho deciso di scrivere questa serie di articoli sui Fiori, in modo che chi mi segue e chi usufruisce dei servizi che fornisco, possa trovarli in unica area.
Ma passiamo, ai fatti e a conoscere Centaury.

Inizio con dirti che è certamente il Fiore di Bach di cui i miei clienti necessitano più spesso.
Con questo non voglio dire che tutti ne hanno bisogno, ma diciamo che fa la sua parte come frequenza di utilizzo.

E’ il Fiore di chi è buono d’animo, anche se poi quando esce dai Test, ha un significato che riporta ad uno stato emozionale di disequilibrio.

Il problema fondamentale di CENTAURY è che non sa dire di no.

E’ una persona estremamente ansiosa di servire-aiutare gli altri e quando sono in equilibrio lo fanno mostrandosi buone, tranquille, gentili.

 

“In una compagnia di persone spesso Centaury, si offre di far favori e azioni per gli altri.
Dopo un po che lo conoscono, tutto quel suo “darsi”, diventa normale.

Quando arriva questo momento, quando non arriva quel “Grazie” come forma di riconoscimento e valore per quello che ha fatto, gli parte l’embolo.
Si arrabbia così tanto che per qualche attimo non capisce più niente e dice cose che non pensa o compie azioni che di li a poco, lo faranno riempire di sensi di colpa.
Appena rientra in se, questione di pochi minuti o ore, ripensa a quel che ha detto o fatto e se ne pente.
Per espiare la sua colpa, diventa in modo inconsapevole, ancora più servizievole e sottomesso.
Così ricomincia il ciclo.”
(Questo è ciò che racconto ai mei clienti in studio per fargli capire immediatamente cosa succede in questo stato e le sue evoluzioni).

Quale è il dialogo Interiore di CENTAURY ?

  • “A volte divento così disponibile agli altri che arrivo a sentirmi schiava
  •  “Spesso rinuncio alla mia vita per dare agli altri (famiglia, lavoro, figli)”
  • “Anche se non lo ammetterò mai, lo scopo per cui aiuto gli altri è quello di essere Riconosciuta e piacere agli altri”
  • “Voglio a tutti costi che gli altri dicano o pensino di me che sono buona”
  • “Spesso do tutte le mie energie e il mio tempo, per soddisfare gli altri.…e poi guarda cosa ricevo indietro”
  • “La cosa che più conta per me nella vita è piacere agli altri”
    Per farlo, uso tutto il mio tempo e le miei risorse mettendoli al centro delle mie priorità”
  • A volte mi manca la volontà per portare a termine quello che mi prefiggo”
  • “Spesso vivo come si aspettano gli altri che io viva e non per come mi andrebbe veramente”
  • “Spesso mi lego a persone forti che poi finiscono per schiacciarmi”
  • “Nella mia infanzia tutto l’amore che mi è stato dato era condizionato: se ero brava, se mi comportavo bene,…..”
  • Non mi è chiaro cosa desidero veramente nella mia vita, perché ho sempre dato importanza ai desideri di chi avevo vicino”
  • “Chi è accanto riesce a condizionarmi nelle mie scelte”
  • “Pur di piacere e avere complimenti…..posso interpretare qualsiasi ruolo”

 

POSSONO ARRIVARE A DIRE

“Io non mi separo/divorzio perché devo tenere unita la famiglia”
“Fino a che devo accudire i miei genitori, non posso prendermi cura di me”
“Rinuncio alla mia vita per l’azienda”

 

CARATTERISTICA

E’ il fiore di chi non sa dire di no, che è sottomesso alle esigenze degli altri.
Ha debolezza di carattere e per questo cerca Riconoscimento e Approvazione.
Vuole piacere agli altri a tutti i costi.

Ama così tanto rendersi utile che diventa sottilmente e abilmente, indispensabile e manipolatori.

COSA FA IL FIORE ?

Aiuta a mettere le esigenze degli altri al pari delle proprie.
Fa dire di no in maniera armonica.

Sviluppa autonomia e consistenza su chi siamo veramente.

IMPORTANTE PER L’AUTOUTILIZZO

E’ un fiore che non deve mancare tutte le volte che viviamo situazioni di vita che non possiamo più rimandare e su cui occorre prendere una via per poter darsi di nuovo una possibilità di vita. (come nel caso di una decisione importante, una separazione, la scelta di affrontare un intervento chirurgico

UTILIZZI PARTICOLARI

Centaury aiuta in tutte le occasioni in cui si è sottomessi a una DIPENDENZA (droga, alcool, sesso, gioco d’azzardo, cibo) e non si riesce a trovare la volontà per riuscire a portare avanti la decisione con fermezza e stabilità.

Le 7 cose valutate nel Test Online dei Fiori di Bach

Le 7 cose valutate nel Test Online dei Fiori di Bach

Questo articolo ha lo scopo di mostrarti cosa viene valutato nel S.E.T. – il Test Online dei Fiori di Bach.

Le 7 cose importanti che vengono analizzate in questo tipo di Test.

 

Non è solamente un test dei Fiori di Bach, di quelli classici fatti con il colloquio per portare pace e serenità allo stato momentaneo che stai vivendo in questo momento.

E’ un vero e proprio Test per valutare i CIRCUITI EMOZIONALI SUBCONSCI, i i circuiti emozionali irrisolti che in qualche modo interagiscono e influenzano il tuo stato attuale.

Andare a verificare i Fiori di Bach che vanno ad armonizzare ed equilibrare questi circuiti emozionali irrisolti, ti porta poi ad avere una influenza diretta,  una relazione su quello che il tuo stato attuale.

  

La prima cosa valutata sono i PRETEST

Cosa sono i Pretest ?

Sono degli strumenti presi in prestito dalla Kinesiologia e che servono a verificare che nel corpo ci siano alcune condizioni fondamentali.

Se non ci sono, succede che il tuo organismo anche se prendi i Fiori di Bach o qualsiasi altro rimedio,

non riuscirà a fare dei processi e il tentativo di riportare l’equilibrio emozionale ed energetico, sarà compromesso.

Per esempio, tra questi c’è l’ IDRATAZIONE.

Tu sai che siamo fatti per il 70 75% di acqua.

L’acqua è il maggior conduttore di segnali elettrici nel corpo. Se tu prendi Fiori di Bach per cambiare le tue emozioni, per avere consapevolezza per portare in qualche modo un maggior beneficio anche a livello mentale, se anche un po di acqua, il corpo avrà dei processi alterati.

Se manca acqua, i tuoi i tuoi circuiti neurologici non riusciranno a processare le informazioni in entrata e in uscita dal corpo, con la stessa accuratezza e precisione di quando è perfettamente idratato.

Quindi che cosa succede ?

Che se assumi i Fiori di Bach,  funzioneranno in parte o non come ti aspetti o non come mi aspetto in qualche modo io.

  

La seconda cosa valutata: forme di sequestro energetico

Da test fatti e soprattutto dall’esperienza in 17 anni di lavoro con i Fiori di Bach e Test, la seconda cosa che deve essere valutata, sono i Sigilli o altri limiti energetici.

Forse questi non li conosci.

Non sono cosa conosciuta da tutti perché vengono insegnati in alcuni tipi di corsi che non tutti gli Operatori Olistici o Naturopati, hanno seguito.

Non conoscendoli non riescono neanche a valutare in modo obiettivo che ci sono delle condizioni energetiche, che fanno sì che non si possa raggiungere un certo equilibrio.

Questo perché questi Sigilli hanno la funzione di impedire lo sviluppo spirituale e la connessione con il proprio centro di Potere Interiore.

Oltre a questo, possono abbassare anche il livello di vitalità di una persona.

Come si prendono ?

La forma più comune è che vengono immessi in alcuni corsi dove si insegna tecniche energetiche.

Vengono immessi, nel sistema energetico particolari forme di Sigilli, chiamati Chip spesso anche senza che l’insegnante ne sia consapevole.

Per fortuna non sono frequentissimi.

Comunque, i Test dei Fiori di Bach, vengono svolti anche per eliminare questa componente qualora fosse attiva.

  

La terza valutazione: i conflitti sui Chakra

Tramite il terzo passaggio, valutiamo se ci sono i conflitti sui chakra.

Che cosa sono i conflitti sui chakra ?

Sono dei veri e propri conflitti mentali, avvenuti in certi istanti della nostra vita e che hanno innescato una reazione.

A volte un blocco della funzione di un Chakra .

Per essere precisi dobbiamo tenere in considerazione che non esiste un blocco totale di un chakra se la persona non ha una patologia fisica già conclamata.

Ogni chakra associato una ghiandola.

Pensa se per esempio, la Tiroide non funziona più per niente.

È vero che oggi abbiamo la terapia medica sostitutiva per questo e si vive bene.

Ma sempre di patologia stiamo parlando

Quando mi riferisco a un chakra definendolo bloccato, intendo dire che lavora al minimo sindacale.

Quindi lavora pochissimo rispetto a quello che dovrebbe lavorare.

Un blocco sui chakra, comporta delle alterazioni e delle disarmonie sia livello emozionale, che sul livello mentale.

E’ una è una qualche modo una reazione di fronte alla vita e che a che fare con la tematica di sviluppo emotivo del Chakra in questione

A volte i conflitti dei chakra, sono più di uno.

Durante il Test Online dei Fiori di Bach, il S.E.T., analizziamo quanti sono e poi concentriamo l’attenzione solo su uno.

Si lavora sul prioritario.

Perché ?

Perché ho visto che lavorare su più conflitti tutti insieme contemporaneamente, con la stessa miscela di Fiori di Bach, non porta un vantaggio in termini di efficacia.

E’ come se ci fosse troppa carne al fuoco.

C’è una DISPERSIONE di attenzione e CONSAPEVOLEZZA che non porta ad andare in profondità.

E neanche a prendere sufficiente contatto con quello che stiamo vivendo e con i relativi cambiamenti positivi.

E’ un po come se la persona non si accorgesse di quel che avviare di positivo a causa di troppi stimoli contemporaneamente su diversi piani.

Per questo è di fatto più conveniente, se ci sono più conflitti sui chakra, andare a lavorarci successivamente.

Quando si è finito il primo ciclo, si effettua un nuovo Test e si verifica a che punto si è giunti.

Eventualmente si continua il lavoro con un’altra miscela di Fiori di Bach.

   

Il quarto punto: l’età emotiva

L’età emotiva è rispetto all’argomento per cui è stato richiesto il Test Online dei Fiori di Bach.

L’ età emotiva della persona su quell’argomento è l’età a cui essa regredisce emotivamente quando si toccano specifiche tematiche di vita.

Comporta reazioni che sono tipiche di altre età, ma non dell’età anagrafica della persona.

E’ una componente importante per capire il perché in certe situazioni, siamo intelligenti, adulti, saggi ed equilibrati…mentre in altre situazioni reagiamo come se fossimo un’altra persona.

   

La quinta valutazione: i Circuiti Emozionali Irrisolti

Sono veri e propri circuiti emozionali che hanno a che fare con qualcosa che abbiamo vissuto nel passato oppure in altre vite oppure che ci è stato trasmesso attraverso l’aspetto generazionale.

Anche in questo caso andiamo a verificare quanti sono i Circuiti Emozionali Irrisolti.

Poi valutiamo qual’è il prioritario.

Lavorando sul prioritario, a volte vanno in equilibrio anche gli altri non prioritari.

Altre volte, armonizzato il prioritario, diventano prioritari gli altri.

In questo caso, se si vuole proseguire il lavoro su di se, si continua successivamente un percorso di lavoro su se stessi, con altra miscela di Fiori di Bach, testata e personalizzata sul problema ancora attivo.

   

La sesta valutazione: gli auotosabotaggi

Gli autosabotaggi, in pratica sono la differenza tra le CONVINZIONI che ci sono a livello di mente conscia e le CREDENZE che ci sono a livello di mente subconscia.

La mente ci porta sempre verso dove è programmato il subconscio.

Soprattutto quando abbassiamo leggermente il livello di attenzione  o il livello di focus.

Stesso discorso per la forza volontà su cui molte persone puntano tutto.

Se se c’è l’obiettivo di dimagrire o di cambiare lavoro per esempio, ma a livello subconscio c’è un messaggio esattamente contrario, o non facciamo niente o lo facciamo in maniera limitata o facciamo scelte sbagliate.

Perché ?

Perché il nostro subconscio influenza quello che andiamo a mettere in atto.

    

La settima valutazione: i Bisogni Basali Insoddisfatti

L’ultima valutazione, sono i Bisogni Basali Insoddisfatti.

Ogni persona da quando nasce, ha la necessità di soddisfare 14 esigenze specifiche come diritto di nascita.

Se per qualche motivo, non vengono soddisfatti ne da parte di mamma ne da parte di papà, allora ci ritroveremo a passare tutta la vita a cercare di soddisfarli.

In che modo ?

Tutto diventa uno strumento per cercare di soddisfare queste 14 esigenze fondamentali.

Facciamo il lavoro che più ci piace ?!

Apparentemente si.

Ma in verità, tra le varie possibilità è l’occasione e più vicina che abbiamo trovato per soddisfare i nostri Bisogni di Base Insoddisfatti.

Ci siamo innamorati del nostro partner ?

Apparentemente si.

In verità, tra le varie persone, ci siamo innamorati proprio di quella che apparentemente ci ha dato parvenza  di soddisfare i nostri Bisogni di Base Insoddisfatti.

Ti piace andare al mare in montagna piuttosto che al lago ?

Anche questo dipende dal cercare costantemente di soddisfare i tuoi Bisogni Basali Insoddisfatti.

Vuoi un esempio ?

  • riconoscimento
  • ammirazione
  • rispetto
  • cura
  • attenzione
  • amore

sono solo alcuni di quelli che cerchiamo.

Anche per i Bisogni Basali Insoddisfatti, non è possibile che con l’assunzione di una sola miscela di Fiori di Bach si possa risolvere tutti i nostri Bisogni Basali Insoddisfatti.

Queste sono ferite molto profonde che disallineano la nostra Mission, quindi il nostro scopo nella vita, da chi siamo, dalla nostra identità.

Per risolverle occorre fare un lavoro su di sé.

Qualunque tecniche che porta ad una maturazione ed evoluzione dell’esperienza soggettiva, va bene.

Si può fare anche con un percorso con i Fiori di Bach.

Occorre fare un percorso di consapevolezza con una serie di Test successivi.

    

Come ?

Si può prendere atto delle consapevolezze, così ho suggerito qualche giorno fa in una videodiretta su Facebook, tenendo un piccolo diario, quadernino o file word, dove segnalare le consapevolezze che sopraggiungono spontaneamente durante la giornata.

Per risolverle è necessario prendere delle consapevolezze e cambiare alcune cose nella nostra vita e smettere di chiedere agli altri,  di soddisfare i nostri Bisogni Basali.

Dovremmo riprendere la sana abitudine di iniziare da noi stessi ed essere noi la fonte del nostro soddisfacimento personale.

Come dice qualche autore, riprendersi in mano il nostro potere di vivere la nostra vita e di vivere la vita che meritiamo .

Stare bene, essere armonici,  essere felici,  sentirci contenti di vivere questa vita bene.

Se vuoi approfittare a un costo simbolico di €7 , per fare questo Test Online dei Fiori di Bach, che ti ripeto è un test che in studio i miei clienti in presenza pagano tra le 60 e le €90 (dipende da quanto tempo stiamo insieme) è il caso di farlo adesso.

In questo online non c’è nulla di meno se non la Consapevolezza Cosciente di quel che viene detto a tu per tu nell’ora che si sta insieme.

     

Io sarei diffidente se..

Io come te, sarei diffidente nel pensare ad un Test che valuta tutto questo a 7 euro.

Sarei diffidente se non sapesse che:

  • Il Test Online è un Test COMPLETO;
  • E’ in Offerta a 7 euro per 2 motivi: per farti superare la diffidenza del prezzo che è stracciato e secondo, per dare la possibilità a tutte quelle persone che non possono spendere soldi per vari motivi, di ricevere comunque una indicazione per i Fiori di Bach e una opportunità di cambiamento e riequilibrio;
  • Da la possibilità a chi è lontano da me  di non doversi spostare e fare centinaia di chilometri e sprecare un sacco di tempo, per incontrarmi in studio;
  • E’ un test fatto con la massima attenzione, con la massima cura che avresti nel venire in studio (chi lo ha già ricevuto te lo può confermare come puoi leggere nelle testimonianze arrivate).

 

Se vuoi fare qualcosa per ritrovare la serenità, la calma, maggior benessere, maggior gioia, e uno stimolo per vivere quella vita che le persone comuni che sono in equilibrio riescono a vivere,  l’offerta è di 7 euro.

     

Ci sono effetti collaterali ?

I Fiori di Bach non hanno effetti collaterali.

Possono essere presi insieme a farmaci o altre medicine.

Possono essere usati come supporto emotivo alle persone che stanno facendo la chemioterapia o che devono subire un intervento chirurgico.

Gli può usare lo sportivo piuttosto che l’imprenditore.

In ogni condizione e anche nei bambini, non hanno effetti collaterali.

L”unico effetto che a volte qualcuno definisce collaterale e che in alcuni casi, quando per riallineare anima-mente-spirito, favoriscono la presa di consapevolezza.

Portano delle consapevolezze. Portano delle intuizioni.

A volte quando mentalmente,  rifiutiamo quell’aspetto, ci può essere una momentanea acutizzazione di una sintomatologia o di un sintomo.

Se questo lo vogliamo chiamare effetto collaterale, lo possiamo chiamare effetto collaterale.

Altrimenti lo possiamo vedere per quello che è:  riportare alla luce quello che per l’Anima e per la nostra parte più profonda, è un esigenza fondamentale cui è necessario prendere coscienza.

A volte occorre portare in campo un cambiamento.

Per  fare un cambiamento è necessaria una trasformazione interiore rispetto ad ora.

Se non ci fosse bisogno, il cambiamento l’avresti già fatto.

Se non vuoi fare questo cambiamento, se non vuoi una trasformazione interiore è un po’ come dire, che migliorare la tua vita ma mantenendo, tutto, esattamente come è ora.

Questa cosa non fluisce.

Cӏ un gap nel principio che cՏ dietro.

Agrimony: conoscere i Fiori di Bach

Agrimony: conoscere i Fiori di Bach

 

Con questa serie di articoli ti presento i Fiori di Bach e i loro aspetti più salienti.

In questo modo che potrai leggere e consapevolizzare cosa c’è dietro ad un consiglio che ti è stato fatto da un Operatore Olistico o da un Naturopata o dall’amico che ha fatto un corso e per passione ti ha consigliato qualche fiore da assumere.

Cosa puoi ottenere dalla lettura ?

Leggendo queste note, potrai accrescere la tua conoscenza di te stessa/o e aumentare la Consapevolezza che immagino tu sappia, è l’ingrediente fondamentale per la “guarigione fisica ed emozionale” secondo quello che era il pensiero di Edward Bach.

Oggi iniziamo questo viaggio di conoscenza con Agrimony.

Il problema fondamentale di Agrimony è che non ammette di avere problemi.

“Io non ammetto a me stessa/o di avere problemi.

Non voglio prendere coscienza di quello che non è in armonia, ne dover accettare qualcosa”

Quale è il dialogo Interiore di Agrimony ?

  • “Ho  difficoltà a integrare l’esperienza e rifiuto di prendere contatto con la mia parte interiore più profonda”
  •  “Vivo in uno stato di conflitto e la mia anima non riesce a mettere d’accordo le due polarità.
  • “Vivo uno stato di conflitto e di sofferenza interiore che maschero e non faccio vedere all’esterno.
  • “Sono tormentata/o e inquieta/o dalla sofferenza che ho dentro e che a te non faccio vedere
  • “Di solito non cerco aiuto e neppure di confidarmi, anche se dentro soffro in silenzio e porto una  facciata di finta allegria
  • “Neanche i miei amici più intimi non conoscono la sofferenza che ho dentro”
  • “Sono un grande attrice/attore: riesco a mostrarti gioia e spensieratezza quando dentro di me esiste un caos che neanche immagini”
  • “Proponimi qualche attività e accetterò senza pensarci. E’ l’unica cosa che mi distrae momentaneamente da quel che ho dentro e che non dico.”
  • “Ho paura di rimanere da sola perché da soli, si riflette si entra in contatto con se stessi. A quel punto sono costretta/o a dover vedere per forza che in me o nella mia vita non c’è armonia.”
  • “Ho dei vizi segreti  (cibo, droghe, gioco d’azzardo, sesso, farmaci) che mi servono per abbassare la tensione che ho dentro”
  • “Nascondo sempre le mie preoccupazioni dietro l’umorismo”

 

CARATTERISTICA

E’ il fiore di chi nasconde e tiene dentro il proprio TORMENTO

COSA FA IL FIORE ?

Aiuta a sbloccare le tensioni, la rigidità muscolare, le contratture.

Fa riacquistare il coraggio di essere se stessi.

Permette di affrontare i problemi invece di nasconderli. In questo modo spesso trova una via di uscita anche a situazioni che sono in stallo da tempo.

IMPORTANTE PER L’AUTOUTILIZZO

E’ un fiore che non deve mancare tutte le volte che viviamo situazioni di vita che non possiamo più rimandare e su cui occorre prendere una via per poter darsi di nuovo una possibilità di vita. (come nel caso di una decisione importante, una separazione, la scelta di affrontare un intervento chirurgico

UTILIZZI PARTICOLARI

Da utilizzare tutte le volte che la persona si sente tormentata da qualcosa di non tangibile, come energie sottili astrali, spiriti di defunti, aggressioni energetiche e proiezioni di energia negativa, fatture e riti woodoo.

S.E.T. il Test online fiori di Bach

Ti piacerebbe ricevere un Test Online ?

Non il solito Test che puoi trovare online o un colloquio dei Fiori di Bach con la classica modalità.

E’ una vera e propria valutazione profonda dei Circuiti Emozionali Irrisolti.

Caso Studio S.E.T. – Test Online Fiori di Bach

Caso Studio S.E.T. – Test Online Fiori di Bach

In questo articolo voglio farti vedere che che cosa viene verificato durante il S.E.T. , il Test Online dei Fiori di Bach.

Mi sono arrivate molte mail per chiedermi nello specifico quali differenze abba da altri test sui Fiori di Bach.
Dopo aver risposto a diverse persone, ho pensato che la maniera migliore di farlo capire, fosse scrivere direttamente un resoconto sulla sessione.

Xxxxxxx è una donna che ha spesso confusione mentale e dice una bassa autostima.
Il problema di fondo è che questo, non la fa sentire a suo agio con nessuno.

Non lo dice apertamente, ma è chiaro che la conseguenza del non sentirsi a proprio agio con gli altri, è l’ISOLAMENTO.
Isolamento emozionale e fisico.

Cosa accade poi quando si rimane SOLI ?
Che la mente parte in quarta e inizia ad avere una fervida attività spesso sconnessa e con pensieri, non solo poco utili, ma addirittura aggravanti la situazione di base.

Come venirne fuori ?

Prima di tutto capendo quello che c’è dietro.

Inizio con i Test S.E.T. dei Fiori di Bach.

Cosa trovo memorizzato a livello di energia dei Circuiti Emozionali Irrisolti nel subconscio ?

Blocco mentale del:

  • 4° chakra a 7 aa di età
  • 6° chakra a 4 aa di età

Il primo per Amore non ricevuto e quindi oggi associato SOFFERENZA all’amore.
Il secondo, non le fa credere in lei e non le fa avere abbastanza stima di se e nel suo potenziale.

Potrebbe bastare vero ?

A questo, si aggiunge un AUTOSABOTAGGIO:
“Non è bene per me……..”

Su tutte le cose che la farebbero migliorare e stare bene e che hanno a che fare con il “è bene per me farlo”, lei va sotto stress e il subconscio inizia a remare contro.

Ora vediamo a dove la porta la soluzione dei Fiori di Bach che è stata consigliata dopo il Test Online, per portare in equilibrio questi Circuiti Emozionali Irrisolti.

Se anche tu, vuoi farlo e non l’hai ancora fatto, puoi ricevere questo TEST Online.
Clicca sul link
www.rolandodini.it/fdb-17/

Come scegliere i Fiori di Bach corretti ?

Come scegliere i Fiori di Bach corretti ?

 

Sia da cliente che da studente di naturopatia, oltre vent’anni fa, avevo il problema di capire quale tra diversi modi di scegliere  i Fiori di Bach, mi potesse dare più risultati e fosse il più giusto, in termini di effetto sulla persona.

Sapevo che i Fiori di Bach funzionavano.
Sapevo però, che anche che una indicazione scorretta, poteva vanificare il lavoro su di me e sulle persone.
Questi questi magnifici strumenti, potevano essere utilizzati in modo più proficuo o meno proficuo.

In quali momenti sono più utilizzati ?

Di solito le persone li utilizzano, quando hanno problemi emozionali, stati di sofferenza emotiva, disagi, effetti di eventi traumatici…..

Oppure sono arrivati a non avere più sopportazione per situazioni che generano TENSIONE e STRESS. Stop !
Zero tolleranza per situazioni di vita che di solito si protraggono da un po’ di tempo.
Quando ti trovi in uno di questi stati, la cosa certa è che ne ne vuoi uscire il prima possibile.

Sai benissimo quale dolore emotivo interiore si prova se hai vissuto un lutto, una separazione da persona cara o un licenziamento inaspettato.

E che dire di questo periodo in cui fioccano i pignoramenti e ci sono persone che perdono improvvisamente la casa a volte per debiti anche banali ?!
Non sempre la mente riesce ad accettare quello che avviene.
Soprattutto quando c’è una sproporzione tra l’effetto e l’entità iniziale dell’infrazione.

Solo per eventi così importanti ?

Non ci sono solo questi eventi così importanti a creare sofferenza.
A volte anche eventi apparentemnte minori, come:

  • incomprensioni nella relazione affettiva
  • aspettative disilluse da parte di un figlio o di un partner
  • altro di questo genere

possono portare a uno stato di rimugino mentale che non ci fa più vivere in modo sereno e felice, la nostra vita.

So benissimo che anche tu hai vissuto almeno una volta uno di questi stati e anche che avresti voluto uscirne il prima possibile.

Ci sono diversi modi per uscirne e fare qualcosa per portare ARMONIA EMOZIONALE.

Le persone che vogliono cambiare e stare meglio senza farmaci, ricorrono  spesso alle tecniche del benessere e di medicina alternativa tra cui:

  • Omeopatia
  • Agopuntura
  • Fiori di Bach
  • Reiki
  • Massaggio energetico
  • Equilibrio emozionale
  • E.F.T.
  • altri

Spesso però le persone a loro insaputa, scelgono delle tecniche che in quel momento riescono a fornirgli solo un risultato parziale: solo un momentaneo alleviamento dei sintomi.
Questo è dovuto ad una dinamica della mente subconcia.

Lasci che te la spieghi

Il subconscio ci sabota spesso perché ha paura di andare a risolvere i suoi contenuti irrisolti.

Quando essi si sono generati, sono stati momenti in cui abbiamo provato dolore emotivo molto intenso.

Come un bambino, la nostra mente a paura che per risolvere i Circuiti Emozionali Irrisolti, si debba di nuovo rivivere quell’esperienza e riprovare lo stesso dolore.
Per evitare questo, la nostra parte subconscia, ci fa a volte fare delle scelte sbagliate circa la metodica per affrontare un certo tipo di lavoro su noi stessi.

A volte è proprio quando sentiamo la resistenza dentro di noi, che dobbiamo prendere atto che forse è la strada giusta per aiutarci e che quella sensazione è solo una paura che ci vuole impedire di affrontare veramente e a fondo la situazione.

E’ fondamentale

Se non si vuol rimanere solo su un momentaneo di alleviamento dello stato negativo, occorre lavorare in profondità nella mente subconscia, là dove le emozioni vengono generate a causa della nostra programmazione mentale.

Cosa ha fatto Edward Bach ?

Bach, ci ha lasciato un bellissimo metodo e dei validi strumenti (i suoi Fiori) per aiutarci ed aiutare gli altri a vivere una vita migliore.

Nel suo metodo originale che risale alla prima parte del 1900, la scelta del rimedio giusto era basata su un colloquio.

Anche oggi i puristi del metodo continuano ad utilizzare e ritenere che questa modalità sia la migliore.

La società e la mente delle persone non è più la stessa

A mio avviso, sarebbe vero se ci fossero ancora le stesse condizioni sociali, evolutive e di consapevolezza che c’erano nel periodo storico in cui sono state create.

Oggi la mente delle persone è molto più complicata
Le persone sono soggette a molti più stress: sia di tipo cosciente che di tipo subcosciente.

Questo produce delle complicazioni e delle inesattezze nella scelta del rimedio più corretto.

 

A questo si aggiunge il fiorire di corsi fatti da inesperti

A questo si aggiunge anche il fiorire di corsi di Fiori di Bach organizzati da persone che non hanno sufficiente esperienza in termini di risultati ottenuti con i Fiori di Bach e di gestione del cliente con dolore emozionale.
Molte volte ho visto organizzare corsi divulgativi in cui in 10 ore, in cui  insegnano il metodo e la conoscenza dei Fiori di Bach.

In questo modo, “l’insegnante inesperto” fornisce una sorta di vademecum e fa credere all’allievo che può risolvere tutto utilizzando quel prontuario, come se la gente avesse la stessa emozione vissuta durante il trauma e non ci fosse lo sviluppo di emozioni e circuiti emozionali complessi che si vanno a sovrapporre al vissuto originario.

Oltre a questo…

Poi si aggiunge il fatto, che nell’attuale società la sofferenza viene spesso demonizzata e l’immagine della persona produttiva, in pieno benessere e nel suo pieno potenziale, è diventata l’immagine a cui ispirarsi e a cui allinearsi.

Questo tipo di atteggiamento, per qualcuno è di stimolo. Un esempio a cui ispirarsi.

Per altri, è motivo di scoraggiamento e immobilismo.
E’ ciò che giustifica il non fare nulla, per stare meglio.

Cosa faccio di diverso

Fin da quando ero bambino ho sempre cercato il perché delle cose e di capire come funzionassero.
Mi piaceva andare in profondità nella conoscenza, per poter risolvere una volta per tutte le situazioni.

Allo stesso modo, il lavoro con i clienti in studio in questi anni, mi ha permesso ti scoprire che molte persone non dicono realmente fino in fondo quello che vivono.

Non sono tutti onesti nell’ammettere e prendere coscienza dello stato in cui si trovano.
Alcuni forniscono una descrizione superficiale di quello che hanno, perché questo gli mette in contrasto con il modello di persona che la società attuale richiede e che considera ok.

Questo vuol dire che a livello razionale la persona tiene per se quelle informazioni importanti e che, neanche il colloquio con tanto di domande, riesce sempre a eviscerare e tirar fuori.

Per non parlare di quando ci si mette di mezzo il senso di fallimento della persona, che fa negare, omettere o addirittura cancellare alcune cose importanti e che non vengono comunicate.

Questa, non è una cosa voluta, ma è quello che rientra tra i meccanismi di protezione psicologica di cui la mente è capace e che utilizza.

Per questo ritengo valido il colloquio classico solo…

Per questi motivi,  ritengo valido il colloquio classico  per la scelta del rimedio, solo in alcuni casi.
La valutazione del rimedio è corretta, solo in pochissimi casi e quando la persona è totalmente aperta al 100% ad ammettere la sua sofferenza ai suoi problemi.

Non te lo dico in base a delle supposizioni.
Lo dico perché è anche la mia esperienza diretta più di 20 anni fa.

Cosa stavo vivendo ?

Stavo uscendo dalla rottura di una relazione durata qualche anno e avevo dentro, un grandissimo dolore ma che non ammettevo e non mostravo all’esterno.

Soffrivo in silenzio.
Soffrivo quando ero solo.
Soffrivo quando ero a tu per tu con me stesso.

Evitavo di comunicare tutto questo all’esterno e soprattutto di prendermi la responsabilità di quel che era successo.

Andai alcune volte a farmi consigliare dei Fiori di Bach, ma mai riuscirono ad agire in modo così eclatante da farmi uscire da quello stato.

La svolta

Tutto questo cambiò, quando feci il corso di Fiori di Bach e durante uno dei giorni del corso, ci testammo i Fiori di Bach attraverso il Test Muscolare Kinesiologico.

E’ un test che consiste nel verificare le risposte del corpo attraverso il test muscolare e la risonanza con delle boccette dei Fiori che vengono messi a contatto della persona.

Praticamente, è come valutare a quale vibrazione energetica, il nostro organismo è indifferente o è sensibile.

 

Cosa vuol dire? Come interpretare questo?

Dobbiamo partire da un concetto importante che cerco di sintetizzare il più possibile:

l’Universo tende sempre a riempire il vuoto, con il pieno.

Se vogliamo vederla dal punto di vista della fisica, è come dire che polo positivo di una batteria, si completa e tende all’unità, quando si connette con il polo negativo della stessa batteria.

Quando il polo positivo di una batteria si connette al polo positivo di un’altra batteria, oppure quando il polo negativo viene collegato con polo negativo, gli elettroni si respingono e non si raggiunge uno stato di equilibrio.

Torniamo al concetto sopra che ci porta a considerare che le vibrazioni mancanti nel corpo umano e che sono frutto ed espressione di tutto il sistema energetico, mentale, emozionale, chimiche e biochimico, biologico, tendono sempre ad essere cercate all’esterno di noi, per poter ritrovare una nuova armonia e un nuovo equilibrio.

Quando creiamo un ponte, tra il corpo e i vari Fiori di Bach, il corpo sente quale informazione, quale vibrazione energetica gli manca per completarsi e quali invece sono presenti e verso cui è indifferente.

Tutto questo è espresso attraverso una variazione nelle tensioni muscolari e che è verificabile, decifrabile e valutabile attraverso un test muscolare kinesiologico.

In questo modo si ha il vantaggio di poter arrivare a lavorare e riportare equilibrio ad un livello al quale, la mente razionale in quel momento non è in grado di arrivare.

Seconda opportunità di questo sistema

La seconda opportunità, è quella che questo sistema valuta le esigenze del corpo in modo olistico e non settorializzato.
Non separa il sistema emozionale, da quello mentale, da quello fisico, eccetera.

Le esigenze sono della persona nella sua interezza: spirito-anima-corpo.

In che modo si possono utilizzare i Fiori di Bach ?

I Fiori di Bach possono essere usati principalmente in due modi che differiscono tra loro enormemente:

  • su un problema emozionale generale
  • su un problema specifico e circoscritto quale quello che può essere non riuscire a fare un’azione, avere un limite preciso, sentire lo stomaco che si chiude o l’ansia ogni volta che si pensa ad un qualcosa. Oppure una paura specifica.

In che cosa consiste il test ?

L’operatore verifica che ci sia un muscolo che possa essere testato e che lavori in modo corretto.

Successivamente esegue dei PRETEST per verificare che nel con nel corpo ci siano delle condizioni ideali e che i successivi test saranno così precisi,  affidabili e oggettivi.

A questo punto, crea un ponte di contatto tra i singoli Fiori di Bach e il corpo della persona, mentre continua a testare eseguendo la valutazione muscolare.

Al termine della procedura avrà trovato uno o più Fiori di Bach che hanno una risonanza positiva con la persona.

Un ulteriore test per verificare se tutti i fiori che ha trovato, sono prioritari, oppure solo alcuni di essi, è consigliato e suggerito.

Che cosa vuol dire che sono prioritari ?

Se sono prioritari vuol dire che tutti quelli trovati sono fondamentali ed essenziali per ritorno all’equilibrio.

Viceversa, quelli non prioritari, vuol dire che erano utili ma non fondamentali per il ritorno allo stato di benessere.

Questa valutazione ha lo scopo di limitare il numero di fiori di Bach che si utilizzano e di essere certi, con una doppia verifica, che quelli usciti dal test, siano i migliori, i più adeguati.
Quelli più giusti per lo stato in cui la persona si trova.

Perché limitarne il numero?

Perché a differenza di altri metodi dove si dice che il numero non è così importante, l ‘evidenza ci mostra che tanti più stimoli noi forniamo al corpo e tanto più si crea una reazione confusa.

È come quando dobbiamo fare due cose in due ore e riusciamo a farle tranquillamente e con facilità.
Cosa succede quando ci viene chiesto di fare 10 cose sempre in due ore di tempo?
Andiamo in confusione, facciamo tutto ma fondamentalmente, in maniera superficiale.

Non credo che ci sia bisogno di aggiungere altro al fatto che il poco, in questo caso è meglio di troppo.
E’ più mirato.

Il test per fare una valutazione kinesiologica del migliore Fiore di Bach utile alla persona varia dai due ai tre minuti, fino ai 10.
Dipende  dell’esperienza dell’operatore e dalla collaborazione del cliente .

In alcuni casi si può arrivare anche ai 30 minuti o più, se c’è necessità di portare consapevolezza cosciente e indicare alla persona quali sono le qualità dei Fiori di Bach e in che modo si andranno ad allineare al suo stato.